Che cos’è Project Mira?

Ascolta con webReader

Il Project Mira nasce nel 2005, ma il personaggio Mira, nasce in origine dalle mani di Alessandro Miracolo solo nel 2007 durante un concorso organizzato dalla fumetteria Cartooncult, per la creazione di una mascotte adatta sia al negozio stesso che al Mag-Network. Nello stesso anno e poi nato il progetto che ne comprende una storia, un sequel, racconti dedicati e capitoli speciali. In seguito con l’aiuto di alcuni amici, Giuseppe Ino, Monica Fiorentino e la disponibilità di professionisti come la cosplayer Giorgia Vecchini e la doppiatrice Emanuela Pacotto, sono riuscito ad ampliare ulteriormente il progetto che da tempo avevo in testa…il Project Mira appunto.
Nella mia testa bacata il tutto prevedeva una storia, “N – A – N – O”, divisa in capitoli, tutta da leggere, ascoltare, e anche da guardare. Tale progetto oggi prevede una sorta di “sigla iniziale ed una finale” per ogni capitolo presentato. Nel video si può ascoltare la voce della grande Emanuela Pacotto per l’intro, mentre le immagini mostrano la cosplayer più amata d’Italia, Giorgia Cosplaynei panni della guerriera Mira. Altri personaggi compariranno durante i capitoli della storia, ma non solo sotto forma di diesegno; anche in carne ed ossa, come è accaduto, oltre che per Mira anche per l’altro protagonista Tamla.
Il Project Mira comprende anche una serie di racconti dedicati ad alcuni personaggi del romanzo. Queste storie le ho chiamate N-A-N-O tales
Le idee sono tante come anche i molti disegni di Mira, regalati da professionisti come Enzo Troiano, Pasquale Qualano, Emilio Laiso, Paolo Barbieri o Marco Castiello. Alcune versioni della mascotte sono state disegnate anche da ragazzi che stanno facendo di Mira un personaggio piuttosto interessante.
Il disegno ufficiale e definitivo della Cacciatrice di Taglie che è anche la mascotte del Mag-Network, è stato poi tracciato dal fumettista/scultore Pasquale Qualano, ed è l’immagine che compare subito sotto.
Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato al progetto e che collaboreranno in seguito.